Le messe - Parrocchia di San Marco Ev

aggiornato il 25/10/2020
Vai ai contenuti

Le messe



Consulta anche


Le celebrazioni della settimana dal 25 al 31 Ottobre

________________________
DOMENICA 25 - XXX del Tempo Ord.
09.30 - Secondo intenzione
11.00  - def. don Giuseppe, don Giovanni, don Ireneo e don Pietro
         - def. Ennio Ruzza
         - def. Patron Maria (anniv.)
         - def. Masiero Antonella (anniv.), Tacchetto Rita, Fanton Gildo, Fanton Renzo e Paola
         - def. Desiderio Alda e Gigi (anniv.)
19.00 - 40° anniversario di Matrimonio di Giovanna e Gianni
_____________________________
LUNEDI’ 26
18.30 - def. Mauro, Renzo, Cinzia e Marino

_____________________________
MARTEDI’ 27
18.30 -

____________________________
MERCOLEDI’ 28 - Santi Simone e Giuda, Apostoli
18.30 - def. Nerina

_____________________________
GIOVEDI’ 29
15.30 -

_____________________________
VENERDI’ 30
18.30 - def. Nostran Silvano
         - def. Berta e Bruno

_____________________________
SABATO 31 - Messa festiva
19.00 -

___________________________
DOMENICA 1 Novembre - Solennità di Tutti i Santi
Giornata della santificazione universale
09.30 -  
11.00  -  
19.00 -  

___________________________





Tempo ordinario  -  Ciclo A


In questo lungo periodo, che ha già avuto una prima tappa fra il tempo di Natale e la Quaresima e che adesso, nella seconda parte, si svolge ampiamente dalla Pentecoste all'Avvento, vi è una globale celebrazione del mistero di Cristo, che viene ripreso e approfondito in tanti suoi aspetti particolari. Già le Domeniche - “Giorno del Signore” - sono la “Pasqua settimanale” e quindi un innesto vivo nel nucleo centrale del mistero di Cristo lungo tutto l'anno; ma poi le Settimane svolgono attraverso un intenso e continuato ricorso alla Bibbia dei piccoli cicli di approfondimento del mistero di Cristo, offrendolo alla meditazione dei fedeli perché divenga stimolo all'azione nella Chiesa e nel mondo.

Anche per questa seconda tappa del Tempo Ordinario, la Chiesa continua a proporci il Vangelo di Matteo che nella storia del cristianesimo è stato senz’altro il vangelo più popolare, più letto e commentato. E se quello di Marco è considerato il primo in origine cronologico, l’opera di Matteo rimane una presenza capitale all’interno della Chiesa, che la propone spesso nella liturgia e nella catechesi.
Nella composizione dei singoli vangeli, ogni evangelista ha una sua prospettiva, segue un suo progetto, disegna un suo ritratto della figura di Cristo, risponde alle esigenze della comunità cui indirizza il suo racconto. Per Matteo si pensa a destinatari di origine ebraica convertiti al cristianesimo, legati alle loro radici, ma spesso in tensione con gli ambienti da cui provenivano.
Si spiega così, nel vangelo di Matteo, la ricchezza delle citazioni, delle allusioni e dei rimandi all’Antico Testamento. In questa linea si può interpretare il rilievo dato ai primi cinque libri biblici - conosciuti come Pentateuco o Torah - che costituiscono la legge per eccellenza.
Gli insegnamenti di Gesù sono raccolti in cinque grandi discorsi: il primo ha come sfondo un monte -  ed è perciò chiamato il Discorso della montagna (capitoli 5-7) - e può essere interpretato in riferimento al Sinai: Cristo non è venuto ad abolire la legge di Mosè ma a portarla a pienezza. Il regno di Dio è il tema centrale della predicazione e dell’azione di Gesù. Nel secondo discorso, detto “missionario” (capitolo 10), il regno è annunziato, accolto e rifiutato. Nel terzo, il discorso in “parabole” (capitolo 13), il regno è descritto nella sua crescita lenta ma inarrestabile nella storia. Nel quarto discorso (capitolo 18) è la Chiesa - un argomento caro a Matteo - che diventa il segno del regno durante il cammino della storia, nell’attesa che esso giunga a pienezza nella salvezza finale (quinto discorso, “escatologico”, capitolo 24).
Questa struttura fondamentale (i 5 discorsi) è preceduta da due blocchi importanti: il vangelo dell’infanzia (cc. 1-2) e la presentazione di Gesù in pubblico: battesimo e tentazioni (cc. 3-4).
Questa è l’opera di Matteo: un grandioso abbozzo della storia di Cristo, della Chiesa e del regno.





per contattare il nostro sito web:
email:   info@parrocchiapontedibrenta.it



Per contattare il Parroco
Tel. canonica 049625146  
Cell. Parroco 3470409936
email:   parroco@parrocchiapontedibrenta.it  
Torna ai contenuti