Le messe - Parrocchia di San Marco Ev

aggiornato il 24/02/2024
Vai ai contenuti

Le messe



Consulta anche


Le celebrazioni della settimana dal 25 Febbraio al 3 Marzo 2024

________________________
DOMENICA 25
IIª DEL TEMPO DI QUARESIMA
09.30 - def. Polacco Giorgio (anniv.), Alfredo e Maria
          - def. Donolato Eda Maddalena (anniv.)
11.00 - def. Secondo Intenzione (T)
         - def. Fam. Bovo e Galesso
19.00 - def. Zambonin Orfeo (anniv.) e Righetto Nardina

_____________________________
LUNEDI' 26
18.30  - def. Cinzia, Mauro, Marino,Renzo e Gergonia

_____________________________
MARTEDI’ 27
18.30 -

____________________________
MERCOLEDI’ 28
18.30 - def. Tessari Ivano (anniv.) e Cardin Graziella
         - def. Maria (anniv.), Carlo, Giulio (anniv.) e Romana (anniv.)

_____________________________
GIOVEDI’ 29
15.30 - def. De Mio Rita, Elena, Manuela e Giorgio

_____________________________
VENERDI’ 1 Marzo
17.30 - Rosario
18.00 - Adorazione della Croce
18.30 -

____________________________
SABATO 2 - Messa festiva
19.00 - def. Rodella Antonio e Amalia
         - def. Brugnolo Giancarlo (1 mese)
         - def. De Giorgi Vittorio (anniv.) e Mattia

___________________________
DOMENICA 3  - IIdel Tempo di Quaresima
09.30 - def. Ravazzolo Gino e Bergamin Fabio
          - def. Bolognin Silvia (anniv.), Oirene Giovanni e Catia
          - def. Rossato Sante e Bolognin Lidia
11.00  - def. Agostini Luigi (anniv.) def. Fam. Agostini
          - def. Ornella Galesso Chenet
19.00 - def. Zambonin Ernesto (anniv.)


___________________________







Tempo di Quaresima


La Quaresima è il «tempo forte» che prepara alla Pasqua, culmine dell’Anno liturgico e della vita di ogni cristiano. Come dice san Paolo, è «il momento favorevole» per compiere «un cammino di vera conversione» così da «affrontare vittoriosamente con le armi della penitenza il combattimento contro lo spirito del male», si legge nell’orazione colletta all’inizio della Messa del Mercoledì delle Ceneri. Questo itinerario di quaranta giorni che conduce al Triduo pasquale, memoria della passione, morte e risurrezione del Signore, cuore del mistero di Salvezza, è un tempo di cambiamento interiore e di pentimento.
Nella liturgia si parla di Quadragesima, cioè di un tempo di quaranta giorni. La Quaresima richiama alla mente i quaranta giorni di digiuno vissuti dal Signore nel deserto prima di intraprendere la sua missione pubblica.
Quaranta è il numero simbolico con cui l’Antico e il Nuovo testamento rappresentano i momenti salienti dell’esperienza della fede del popolo di Dio. È una cifra che esprime il tempo dell’attesa, della purificazione, del ritorno al Signore, della consapevolezza che Dio è fedele alle sue promesse. Nell’Antico Testamento sono quaranta i giorni del diluvio universale, quaranta i giorni passati da Mosè sul monte Sinai, quaranta gli anni in cui il popolo di Israele peregrina nel deserto prima di giungere alla Terra Promessa, quaranta i giorni di cammino del profeta Elia per giungere al monte Oreb, quaranta i giorni che Dio concede a Ninive per convertirsi dopo la predicazione di Giona. Nei Vangeli sono anche quaranta i giorni durante i quali Gesù risorto istruisce i suoi, prima di ascendere al cielo e inviare lo Spirito Santo.
Tornando alla Quaresima, essa è un «accompagnare Gesù che sale a Gerusalemme, luogo del compimento del suo mistero di passione, morte e risurrezione e ricorda che la vita cristiana è una “via” da percorrere, consistente non tanto in una legge da osservare, ma nella persona stessa di Cristo, da incontrare, da accogliere, da seguire», spiegava Benedetto XVI nel 2011.

I segni della Quaresima: digiuno, elemosina, preghiera.

Sant’Agostino dice che il digiuno e l’elemosina sono «le due ali della preghiera» che le permettono di prendere più facilmente il suo slancio e di giungere sino a Dio. E San Giovanni Crisostomo esorta: «Abbellisci la tua casa di modestia e umiltà con la pratica della preghiera. Così prepari per il Signore una degna dimora, così lo accogli in splendida reggia».











per contattare il nostro sito web:
email:   info@parrocchiapontedibrenta.it



Per contattare il Parroco
Tel. canonica 049625146  
Cell. Parroco 3470409936
email:   parroco@parrocchiapontedibrenta.it  
Torna ai contenuti